BREVE STORIA DELLA BAND - [photogallery]


Syndone progband, THE NEW ITALIAN AVANT-GARDE PROGRESSIVE ROCK, nasce verso la fine del 1989 dalla volontà del compositore/tastierista Nik Comoglio di formare un trio, stile ELP, con Paolo Sburlati alla batteria e Fulvio Serra al basso, puntando molto sulle idee ed evitando totalmente sia l’arrangiamento fine a se stesso sia, soprattutto, l’uso della chitarra elettrica, da sempre strumento inflazionato in ogni genere.

… “Volevamo un nome che evocasse insieme: Sacralità, Torino, Spiritualità e Solchi Incisi (come un vecchio LP di vinile) così pensai a SYNDONE, con la “Y” per differenziarlo dalla famosa reliquia e renderlo internazionale al tempo stesso, senza essere blasfemo. Questo nome infatti evoca subito Torino in qualunque parte del mondo ti trovi … e questo mi piaceva”… [Nik]

Dopo due lavori: “Spleen” (1990) e Inca (1992), prodotti da Beppe Crovella, la band si scioglie per motivi interni al gruppo e ciascuno dei musicisti seguirà percorsi personali diversi.

Dopo diciotto anni la band ritorna sulla scena con una nuova formazione a quintetto. I nuovi musicisti sono: Federico Marchesano (basso e contrabbasso) – Francesco Pinetti (vibrafono e timpani) – Paolo Rigotto (batteria e percussioni) – Riccardo Ruggeri (voce) e Nik Comoglio, unico rimasto della vecchia formazione (piano, hammond, moog, rhodes e tastiere).

Recentemente la formazione della band è tornata ad un trio.
Formazione 2012: Nik Comoglio Francesco Pinetti Riccardo Ruggeri.


Credits